PREVENZIONE DELLA CARIE- IGIENE DENTALE

PREVENZIONE DELLA CARIE- IGIENE DENTALE

L’eliminazione della placca batterica dentale è il fattore determinante della prevenzione della carie e delle malattie gengivali.

Sono i numerosi batteri della placca dentale i veri responsabili di queste patologie.

Lo spazzolamento dei denti è quindi una lotta quotidiana contro questi microbi che si organizzano sulla superficie dei denti ( 4/6 ore dopo lo spazzolamento i primi microbi già ricominciano a colonizzare i nostri denti).

Lo spazzolamento

dopo ogni pasto va eseguito per almeno tre minuti in modo accurato. Lo spazzolino dovrà essere sufficientemente piccolo da poter raggiungere tutte le parti della bocca e le setole dovranno essere di nailon o comunque di materiale sintetico con le punte arrotondate per non ledere le superfici mucose. Va cambiato almeno ogni tre mesi.

Lo spazzolino va posizionato con una inclinazione di almeno 45 gradi verso la gengiva e con modo oscillatorio andare dalla gengiva verso il bordo dentale. Ovviamente va eseguito lo spazzolamento su ogni superficie dentale.

Gli ausili allo spazzolino

Il vostro dentista può consigliarvi uno o più accessori per completare l’igiene negli spazi tra un dente e l’altro:

– Bastoncini interdentali. Sono bastoncini triangolari di legno dolce con i quali è possibile eliminare la placca dentale alla base dei denti e stimolano, inoltre, la papilla gengivale per cui vengono anche chiamati stimolatori. Si utilizzano con un movimento di andirivieni orizzontale al fine di rimuovere la placca sulle superfici laterali dei denti posizionandoli tra un dente e l’altro con la base del triangolo rivolta verso la gengiva.

– Filo interdentale. Elimina la placca sulle superfici laterali dei denti. E’ un filo sintetico che può essere anche cerato o imbevuto con sostanze antisettiche. Si utilizza attorcigliato tra i due diti medi e fatto passare oltre il punto di contatto dei denti. Si avvolge delicatamente verso il dente fino nel solco gengivale e poi con movimento verso il bordo rimosso.

– Lo Scovolino. E’ uno speciale spazzolino molto somigliante a quelli usati per la pulizia delle bottiglie ma di opportune dimensioni che risulta essere indispensabile per spazi interdentali larghi. Si posiziona lo scovolino orizzontalmente e si esercita un movimento di andirivieni.

– L’Idropulsore. E’ un apparecchi elettrico o a pile che proietta un getto di acqua a forte pressione tra gli spazi interdentali. Oltre che un buon massaggio gengivale permette la rimozione di residui di cibo bloccati tra i denti o sotto manufatti protesici ma non agendo meccanicamente sulla disorganizzazione della placca ( vera utile azione contro i batteri) non sostituisce lo spazzolino, scovolino ecc.

Seguici su Facebook

-->